header.gif

La Valle del fiume Argentino

L'area della Valle del fiume Argentino comprende l'importante Riserva Naturale Statale Orientata con una estensione di 3.980 ettari e costituisce anche una Zona di Protezione Speciale (ZPS) avente oggetto "Conservazione degli uccelli selvatici". La Valle è seminascosta fra alte rocce di natura carsica e immersa in boschi di macchia mediterranea nel territorio dell'Orsomarso, tra cui spiccano i Pini Loricati.

fiume_argentinoSituata nel comune di Orsomarso, a 5 km dal nostro b&b, si caratterizza per la presenza di costoni scoscesi, pareti rocciose e ripidi versanti lungo la valle del fiume Argentino, dove gli affluenti hanno scavato la roccia con profonde incisioni.

Il fiume Argentino è un corso d'acqua che nasce dai Piani di Novacco e scende a valle in direzione ovest attraversando suggestive gole con strapiombi straordinari e una valle incontaminata ricca di pregevoli specie vegetali per una lunghezzadi 18,5 Km. Sulle sponde è presente un sentiero fra faggi ed ontani vegetanti fra speroni rocciosi rivestiti di felci e licheni.

Il territorio è popolato dal Lupo (Canis lupus)e dal Capriolo (Capreolus capreolus). Quest'ultimo rappresenta l'unico superstite utoctono della famiglia dei cervidi in tutto il Pollino. Il capriolo utilizza aree di pascolo di transizione tra il bosco e le radure ed ha abitudini crepuscolari tendenzialmente solitario, ma durante l'inverno si possono formare gruppi sociali costituiti da più femmine con i piccoli dell'anno ed un maschio adulto. E' ancora presente uno dei pochi nuclei autoctoni del parco di Trota fario, Salmo trutta

 
Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)

 

 

 
site statistics